Paul Jockey ospite su Wiki Mix

Paul Jockey, nel 2007 crea il progetto discografico “Criminal Vibes” che esordisce sul mercato con “What You Say”, traccia electro house prodotta dalla “No Label” di Stefano Noferini.
Successivamente, consacra la sua anima musicale con “Take It Easy”, singolo che vanta la collaborazione artistica del vocalist irlandese Kilian e che ricalca lo stile della precedente produzione, ottenendo cosi, ottimi risultati nelle chart europee.
Per il progetto Criminal Vibes comincia un periodo attivo dal punto di vista discografico, tra l’uscita di remix su importanti label, come “Street King”,”Work Records (Spinnin)”,”D-Noy Muzik”,”Deeperfect”,”S2G Productions” e produzioni house come ”Caribe”,“Say I’m gonna be your boy” in collaborazione con la Vocalist Luciana Caporaso, “Little More” con Stefano Noferini, “Jeannie (excuse me Mr. Dj)” favoloso remake della colonna sonora del telefilm “I Dream of Jeannie”, “Saxone”, che finisce nella play list di “Release Your Self” di Roger Sanchez, “Bring the Beat”, “San Salvador”, n°3 nella House Chart di Beatport, “La Voca”, “Queen of Chinatown”, “La Colegiala”, “Another Brick in the Wall” n°1 della DjTunes Main Chart.
Le ultime produzioni, sono in stile progressive house “Body to Body” n°13 della Beatport progressive house chart, “Monkey Chop” and “Put Your Hands Up“. E’ uscita su Spinnin’ Records una traccia in stile “Pop-Dance” featuring N.U.M. dal titolo “SAVE ME”.
Nel 2012 Criminal Vibes, collabora anche con Radio Kiss Kiss, andando in onda nel “Dj Lovers Radio Show” e producendo nuove tracce House che hanno raggiunto alte posizioni nelle classifiche mondiali.
Nel 2013 Criminal Vibes arriva al n°1 della Main Chart del DjTunes con “Sweet Dreams” e produce tracce come “Song 2″ con cui sale al n°2, “Calabria” che lo porta al n°1, “Finally” al n°3 e “Do It!” che raggiunge la n°7 della Beatport House Chart.
Nel 2015, dopo aver pubblicato “Take Me Away” e “Pump It Up“, chiude la collaborazione con Loubit Records e nel mese di ottobre dello stesso anno, durante il tour di Amsterdam, partecipa ai party ufficiali dell’ ADE, presentando “Keep Pushing” uscito sull’ etichetta francese Jango Music e “Have Fun“, uscito su Electro Scene Records, l’etichetta ufficiale del Baccanali.
Paul Jockey nel 2016 crea il suo Radio Show ufficiale in podcast; il “Disco Club”, in onda in più di 30 paesi. Produce, con il suo amico Gary Caos “Move Your Body” che esce nel mese di gennaio su Casa Rossa Records. In occasione del Winter Music Conference, partecipa a quattro grossi party in Miami, dove nasce “Clap Your Hands“, una nuova traccia con Gary Caos, rilasciata poi nel mese di maggio su Casa Rossa Records.
Nel 2017 Black Lizard Records ha pubblicato la sua Tribe-House track “Tambosae“, supportata da molti top dj internazionali come Bob Sinclar, Gregor Salto e Tommy Trash, per citarne alcuni.
Nello stesso anno vedrà la luce “Abosede” su “Area 94 Records”, una traccia Tribe-House prodotta in collaborazione con Federico Scavo.
Nel mese di maggio esce su Kaisen Records con “Walking”, ottenendo un buon risultato nelle chart ed un grande supporto da “Dj Mag”. In estate rilascia, insieme al suo amico Nicola Fasano, una track in stile tribe-house dal titolo “La Cumbia De La Barra”, con la quale raggiunge la top 15 della “F/G/Jacking House” di Beatport ed ottiene support da grossi dj come: Gregor Salto, Kryder, Ummet Ozcan ed altri.
Continuano i successi con l’uscita della cover in stile funky-house della celeberrima “Ladies Night” dei Kool & The Gang, realizzata insieme al suo amico cantante Ruben Coco, rimasta più di 3 mesi in classifica di vendita e supportata tra gli altri big dj da Fat Boys Slim.
Paul Jockey prosegue con l’uscita di nuovi progetti su diverse label, tra cui ancora Route 75, Black Lizard e nuove collaborazioni con Total Freedom Recordings, la HouseU Records e altre.
Parallelamente alle produzioni discografiche, Criminal Vibes è continuamente in tour in Europa, Emirati Arabi, Corea Del Sud, Nord-America e nei paesi dell’est come Russia, Siberia, Ucraina, Albania.

BUON ASCOLTO!

Segui Paul Jockey
FACEBOOK
INSTAGRAM
www.pauljockey.com

Alex Pizzuti ospite su Wiki Mix

Alex Pizzuti è un dj/producer italiano che a soli 14 anni si avvicina al mondo della notte e alla musica, vincendo anche diverse competizioni musicali come emergente.
La sua carriera è decollata nel 2016 quando ha firmato il suo primo accordo con una delle più influenti etichette indipendenti in Italia Smilax, pubblicando il suo primo EP musicale Comfort Zone registrato nello studio Supersonic, che ha visto anche la collaborazione di Miss Julia, un noto cantante internazionale.
L’EP è stato anche remixato da Keejay Freak, un grande produttore che remixa anche la musica di Jovanotti, uno degli artisti italiani di maggior successo. Il brano è stato anche pubblicato in una raccolta ufficiale di Universal Music.
Da allora Alex non ha mai smesso di suonare e di esibirsi in diversi paesi europei come Germania e Polonia, firmando nuovi accordi con etichette olandesi e spagnole.
Nel 2017 ha tenuto un provino per il National Cinema Institute di Bologna, dove ha studiato ingegneria del suono.
Alex Pizzuti nel 2018 si trasferisce a Los Angeles per frequentare i corsi di Sound Design presso l’UCLA, partecipando a uno stage per gli studi di Sony Music e nello stesso anno firma con le migliori etichette del mondo tra cui Revealed Recordings , Sony Music, Sirup, Blanco y Negro, dischi Ensis, Universal, musica Vamos, dischi Congos, D: vision e altre.
Nel 2019 si esibisce a Miami per la settimana della musica di Miami, suona al Sun Valley Festival (Svizzera) e si unisce alla line up Ultra Europe sul palco di Beachville.
Uno dei suoi ultimi brani: “Vibe” è stata una collaborazione con il produttore francese Siks per Revealed Recordings, inclusa nella compilation dell’evento Amsterdam Dance Event dall’etichetta e supportata da artisti famosi come David Guetta, Hardwell, Nicky Romero, Tiesto, Don Diablo e molti altri.

BUON ASCOLTO!

Segui ALEX PIZZUTI
INSTAGRAM
FACEBOOK

Gregor Salto ospite su Wiki Mix


Il DJ e produttore Gregor Salto ha dominato la scena dei club olandesi per oltre un decennio con la sua musica dance originale. Tracce come “Mas Que Nada”, “Paris Luanda” e “Damelo” sembrano sottolineare l’identità di Gregor come artista di matrice latina, ma uno sguardo più ravvicinato mostra il suo interesse per la musica pop, soul, africana e internazionale.
Nel 2014 esce la sua hit “Para Voce” e la sua traccia con Pitbull, “Echa Pa’lla”, è stata nominata per un Grammy Award nella categoria Best Urban Song, e inoltre ha condiviso un Grammy con Pitbull nella categoria Best performance.
La produttività senza pari di Salto ha fatto di lui un remixer estremamente popolare.
Il remix di Gregor Salto di ‘Diamonds’ di Rihanna è stato incluso sulla versione deluxe del suo ultimo album ‘Unapologetic’.
Inoltre ha confezionato remix per pop star come J – Lo, Rita Ora, Skunk Anansie, India.Arie e George Michael e DJs come Nicky Romero, Axwell, Bob Sinclar e Roger Sanchez.

Presente nei maggior festival del globo dal Tomorrowland all’Ultra, cerca costantemente di oltrepassare i confini esistenti e affrontare nuove sfide, sempre con un occhio fisso sulla scena della danza internazionale in continuo cambiamento.
“Sono noto per essere un produttore piuttosto versatile”, afferma Gregor. E chi può dargli torto!

BUON ASCOLTO!

Segui GREGOR SALTO
INSTAGRAM
FACEBOOK

VYBELL ospite su WIKI MIX

VYBELL è un giovane talento italiano della scena EDM , che con tanta dedizione ha lavorato con  grandi esponenti della musica elettronica e aprendo dj set di artisti come R3hab, Jay Hardway, Vicetone, NEW_ID, Michael Calfan e tanti altri.
Negli ultimi anni, si dedica alla produzione facendosi notare da DANNIC e Spinnin’ Records firmando così un’uscita sulla Fonk Recordings.
Nel corso della sua crescita musicale ha avuto l’opportunità di esibirsi nei migliori club d’Italia come il Duel:Beat (#45 club al mondo secondo DJ MAG), l’Anima Club di Treviso, l’Arenile, il Golden Gate, il Teatro Palapartenope, l’Ombelico di Latina e il Lido Arturo durante la prima edizione del NO_ID Music Festival.
Nell’estate del 2018 si esibisce per la prima volta all’estero a Pag (Croazia) in uno dei party ufficiali dell’Ultra Europe prendendo così dimestichezza con un pubblico completamente diverso.
2019, Vybell decide di partecipare al Fisherman’s Friend DJ TALENT sotto la giuria di Albertino, Merk & Kremont, Daddy’s Groove, DJs From Mars e Federico Scavo e arriva in finale aggiudicandosi il titolo di vincitore del contest.
Un’altra importante presenza del 2019 è al Red Valley Music Festival di Arbatax (Sardegna) dove ha avuto l’opportunità di esibirsi sullo stesso palco di David Guetta, Steve Aoki e Will Sparks.

BUON ASCOLTO!

Segui VYBELL
FACEBOOK
INSTAGRAM

TWITTER
SOUNDCLOUD

PAOLO M. ospite su Wiki Mix

Andre1blog torna con la nuova stagione di Wiki Mix con ospite il dj/producer italiano
PAOLO M.
L’artista si avvicina alla musica sin da bambino e comincia a mettere i primi dischi nei club della sua citta’ in Puglia, con tanta passione, ambizione e  continua voglia di crescere, diventando resident e portando la sua musica e l’energia dei suoi dj set nei miglior club di tutta l’Italia e all’estero.

Il suo sound spazia dal genere house alla tech-house con influenze tribali e vocals molto coinvolgenti, che fanno ballare tutti  i “dance floor”!.
Le produzioni di PAOLO M. sono sempre innovative e ad oggi ha rilasciato su importanti etichette come AREA 94 RECORDS, PINKSTARS RECORDS, NETSWORK RECORDS, JANGO MUSIC. VAMOS MUSIC, BLACK LIZARD, MIUSIKA REC, SOLEADO RECORDINGS e altre.
I suoi brani sono supportati da artisti come Bob Sinclar,Fatboy Slim,Kryder,Gregor Salto,Eddie Thoenick, Federico Scavo, Radio m2o, Radio 105, Radio StudioPiù, per citarne alcune.

Lo scorso 22 Ottobre è uscito il suo nuovo singolo dal titolo “Sleepless” in collaborazione con Eugenio Colombo, con cui l’artista ha già realizzato “El Tambor” che li ha portati ad essere conosciuti in tutta Europa.

BUON ASCOLTO!

Segui Paolo M
FACEBOOK
INSTAGRAM

SOL BEGINO ospite nella rubrica “WIKI MIX” – INTERVISTA

Chi è Sol Begino? In che modo è nata la tua passione per la console? 
Io sono una ragazza Argentina che ha trovato in Milano una seconda casa.
Il mio amore per la musica è sempre stato presente sin da piccolina, da quando l’ascoltavo 24h su 24h e mia madre mi sgridava per abassare il volume.
Ho frequentato anche corsi di ballo da piccola, hip hop da teenager e tutto ciò mi ha fatto sentire il bisogno di dovermi approcciare alla console.

Hai intrapreso questo progetto in parallelo alla tua carriera da Stylist.
Quali sono i tuoi principali obbiettivi da raggiungere nell’ambito del djing?

Il mio obbiettivo principale è creare, suonare e puntare all’originalità.
Ci sono tantissime stylist o addetti nel settore della moda che suonano come dj e sono bravissime.
Sita Abellan per esempio, o Mia Moretti.
Sono due mondi connessi tra loro.

Come si presenta un tuo dj-set? Quali sono le cinque tracce che non devono mai mancare ad una serata con ospite Sol Begino?
Sicuramente non mancano XXX dal nuovo album di Kendrick Lamar, Mercy da Kanye west, I’m the one da DJ Khaled e se la situazione è adeguata, anche JLo e Destiny’s Child.

3.jpg

Leggendo la tua bio risalta che sei fortemente ispirata non solo dalla musica, ma dalla natura e dall’arte a 360 gradi. 
 Quanto è importante l’arte nella tua realtà quotidiana? 
E molto importante per me l’arte.
Infatti la parola “arte” è tatuata anche sulla mia pelle.
L’arte è creatività, non solo nelle belle arti, ma in tutti gli aspetti della vita. 

Cosa ci si deve aspettare dal tuo progetto? Hai qualche novità da  annunciare in esclusiva a chi ti segue? 
Si!
Il 16 giugno sarò ospite ad una festa con dresscode in bianco in un loft a Romolo (MI)
e per essere in lista dovreste contattarmi o inviare una mail a nxtuptv@gmail.com,
Sarà un party incredibile!
In estate suonerò a Milano e non solo.
Restate connessi!

Contatti:
e_mail: solci-begino@hotmail.com
instagram: @argentinasbabygirl

Wiki Mix #34 // CHRYVERDE [INTERVISTA]

Inizierei l’intervista partendo dalle origini.  In che modo hai intrapreso il progetto CHRYVERDE? Quando ti sei avvicinato alla consolle e al mondo della notte?
Mi sono avvicinato a questo mondo come penso molti miei coetanei. 6/7 anni fa organizzammo un capodanno a casa mia con una cinquantina scarsa di amici e c’era bisogno di qualcuno che mettesse la musica. In quel periodo ero super preso dalla scena Crookers, Diplo e tutte quelle sonorità da club che andavano fuori dall’Italia e che seguivo già da qualche tempo. Spinti così dalla voglia di sentire e far sentire sempre musica nuova, io e 3 miei compagni ci cimentavamo in mix assurdi con strumentazioni più che approssimative e dopo quel capodanno cominciammo a pensare di organizzare qualche evento, anche se molto amatoriale. Poi, dopo qualche esperimento disastroso, ognuno prese la propria strada e io decisi di continuare la mia formazione iscrivendomi all’Accademia del Suono dove, 3 anni dopo, mi diplomai nel corso di Musica Moderna con Dj Skizo, mostro sacro dell’hip hop italiano e fondatore di Alien Army. Il progetto CHRYVERDE è iniziato verso la fine del 2012 dove iniziai a mettere i dischi nel privè della discoteca “La Rocca” vicino a casa mia ad Arona (NO). Mettevo della musica “strana” per i tempi, erano gli albori dell’EDM e io non mi sentivo parte di quel movimento così, pian piano, cercai di distinguermi con un sound che si ispirava alla Fidget House fino ai primi remix Trap che erano adattabili al Club.

Il tuo percorso artistico è caratterizzato anche da altri importanti progetti paralleli. Sei uno tra i fondatori di Waamoz e dal 2016 fai parte anche della crew Alien Army con la quale hai realizzato due rmx e pubblicato il disco intitolato “QUATTRO”. In che modo sei entrato in collaborazione con entrambe le realtà? Qual è l’obbiettivo principale di Waamoz? Come ci si sente a far parte della nota crew Alien Army?
Waamoz è un progetto a lungo termine, lo sappiamo da quando abbiamo iniziato.
Waamoz é, ad oggi, nient’altro che un collettivo artistico che si è organizzato in una vera e propria Media House avente settori ben definiti: dall’area Audio e passando per le produzioni musicali di cui sono io il responsabile, all’area video dove a capo vi è Andrea Lazzari, giovane regista fresco di laurea all’Accademia di Belle Arti di Brera ed il tutto coordinato da Dagoberto Belloni che si smazza tutte le parti burocratiche, booking ed organizzazione generale. A dargli manforte ci sono anche Federica Pessina, stylist laureata in Fashion Styling all’accademia NABA che è anche la nostra
Social Media Manager, Jimmy Ruga come Responsabile del Brand e Laura Giacobini (in arte GILACOLA) che è a capo del settore fotografico.
Con Alien Army è diverso. Io ho studiato 3 anni con Dj Skizo ed è stata una delle esperienze fondamentali nella mia vita. Avere a che fare con un ambiente accademico cosi’ particolare mi ha aiutato a capire molte cose del mondo della musica in generale e del mondo dei rapporti umani tra artisti e musicisti. Praticamente ero all’ultimo anno e, un giorno, Skizo mi disse che ci sarebbe stata la possibilità di partecipare ad un Remix contest di un loro brano tratto dall’album “The Difference”. Decisi di partecipare e vinsi. Qualche mese dopo, altro remix contest, altra vittoria. Erano tutti molto contenti dei miei remix, io per primo ovviamente perché, per quanto riguarda le produzioni, sono sempre stato autodidatta quindi per me vincere due remix contest era un’ennesima laurea. A gennaio 2016 ricevetti una chiamata da Skizo. Non solo lui, ma tutti i membri di Alien Army erano entusiasti delle produzioni al punto di propormi di entrare come produttore nel collettivo. Un’altra laurea per me. E’ stato uno dei momenti più assurdi ed entusiasmanti della mia giovane vita professionale perché a 21 anni mi son ritrovato parte di un collettivo che aveva esattamente la mia stessa età di storia (e di successi). Appena arrivato ci siamo subito messi a lavorare a quello che poi a giugno dello stesso anno usci’ come “QUATTRO“. I feedback sono stati immediati perchè i due giorni successivi all’uscita è stato al secondo posto su iTunes nella classifica degli album di musica elettronica. Far parte di un collettivo del genere è una grossissima responsabilità, me ne rendo conto. La cosa che ripeto sempre è che tanto è vero che per me Alien Army è una cosa enorme e quindi io ho bisogno di Alien Army per crescere, tanto è vero che avevano bisogno di qualcuno con l’orecchio orientato verso nuovi sound più “freschi”, più in linea cioè con le richieste di un pubblico sempre più esigente per tutte quelle sonorità clubbing. Non mi sento il migliore, assolutamente. Ma sicuramente il più adatto. Ciò non toglie che ogni giorno cerco di fare il mio meglio per me e per il gruppo che rappresento perchè so che, al mio posto, ci sono centinaia di ragazzi che non hanno avuto la mia fortuna e di questo ringrazierò per sempre Maurzio (Skizo).

Anima e Soldi” è il tuo Ep uscito poche settimane fa. Ci fai una presentazione di questo tuo nuovo lavoro? Con quali criteri hai definito le collaborazioni che hai instaurato per questo Ep? Sei soddisfatto dei risultati ottenuti?

15823098_719402328234350_8821418765836272149_n.png

Anima & Soldi” è il primo vero prodotto originale da singolo come produttore. Dentro ci sono 5 tracce prodotte da me con 6 artisti (e amici) che stimo prima di tutto come persone.
E’ stato tutto molto naturale. Io avevo carta bianca sulle produzioni e ovviamente chi ha scritto ha avuto carta bianca sui testi. Sono orgoglioso di ogni singolo secondo di tutto l’EP perchè ogni canzone, più che un significato, mi ricorda un momento assieme ai miei amici, in studio mentre si registrava o in macchina mentre torni a casa e riascolti il lavoro che hai fatto. E’ una sensazione difficile da descrivere ma è proprio quella sensazione che ogni giorno ti fa venir voglia di accendere il computer e iniziare un nuovo progetto.

Hai condiviso consolle con artisti come Garmiani, Dj Sliink, Troyboi, Araab Muzik e molti altri della scena internazionale. Cos’hai provato durante queste esperienze? Cosa ci si deve aspettare ad un party con ospite CHRYVERDE? Quali sono le 5 tracce che NON possono mancare all’interno di un tuo dj set?
Si’, ho avuto la fortuna di condividere serate con molti artisti con la A maiuscola e, molti di questi, conoscerli personalmente. Quello che posso dire è che l’emozione comunque di poter mettere della musica davanti alla gente è la stessa, sia che prima di te abbia suonato chissà chi oppure che sia una normalissima serata in un club. E’ solo una questione di responsablità. Se devo essere onesto mi sento più a mio agio a suonare con un big perchè si può osare un po’ di più nella selezione più che per la gloria stessa del poterci essere insieme dietro la consolle. Le due esperienze per me più belle sono state sicuramente quella con Dj Sliink poiché la serata era completamente organizzata da noi di Waamoz ed era un’incognita assoluta la sua riuscita e quella con Julian Jordan perché ci ho potuto suonare durante la sua prima data italiana e, a distanza di due anni durante il VCO Summer Festival, fu lui al microfono a ricordare questo aneddoto a tutto il pubblico, bellissimo.
I  miei set li prendo ogni volta in maniera diversa. Ho tutta la mia musica divisa per genere e BPM ma il 90% delle volte scelgo un range di BPM e parto da lì. Perchè il bello è che per esempio tra 70 e 80 BPM ci siano anche 3 generi diversi e il bello sta proprio nel provare ogni volta a metterli tutti insieme. Alla fine il “lavoro” del dj penso sia questo.

Le 5 tracce che NON possono mancare sono:
 Ryan Hemsworth – Slurring (Baauer Remix)
DJ Khaled – I got the Keys (TRICK$ Remix)
Stevie G – HollaBack (Dj Sliink VIP Edit)
Rich The Kid – Why U Mad (King DouDou Remix)
CRAY – Up In Smoke

Cosa bolle in pentola per i prossimi mesi? Hai qualche anticipazione per le persone che ti seguono costantemente? Dove avremo il piacere di trovarti in consolle nelle prossime settimane?

16106057_727542567420326_6981173432761829497_n.jpg

Sicuramente altri singoli con gli Mc’s di “Anima & Soldi EP”, abbiamo appena finito di registrare un una traccia con Yung Vena & Tizle, tempo di girare i vari video!
Non abbandono assolutamente le produzioni più club, Anzi!! Ho giá chiuso un paio di track (che potete sentire nel mix) e anche per queste è questione di tempo!
Con Alien Army invece ho appena terminato di produrre una traccia che sarà rappata in inglese con video annesso! Diciamo che da qui a quest’estate ci sarà da divertirsi
In consolle mi trovate tutti i giovedì nel locale sotto casa mia mettiamo in scena HARLEM, un punto di ritrovo per tutti i ragazzi della zona del novarese! Abbiamo fatto poco fa con Alien Army un concerto a Milano praticamente sold out e ci sono altre richieste per il futuro! Quindi siamo attivi su tutti i fronti!!

Contatti
soundcloud.com/chryverde
soundcloud.com/alienarmyitaly
soundcloud.com/waamozmediazone
mixcloud.com/chryverde

facbook.com/chryverdemusic
facebook.com/alienarmyitaly
facebook.com/waamoz

Ringrazio CHRYVERDE per l’intervista.

Buon ascolto!