Il duo D’Amico & Valax pubblica OMG in collaborazione con Lamberjack e LH£NA

Il duo italiano D’Amico & Valax finalmente presenta l’attesissimo singolo “OMG”, uscito il 30 Novembre su Ensis Records, disponibile su tutti i digital stores e Spotify.
Il brano in collaborazione con Lamberjack e la giovane promessa LH£NA, promette molto bene, e presenta un concept davvero intrigante e sonorità come sempre non indifferenti.

D'Amico & Valax rilasciano il nuovo singolo su Ensis Records

Il duo lo scorso 25 Novembre dopo esser stato premiato al Midance 2019 per il miglior Bootleg, intraprende il 2020 con il remix di Show Me Now – Consilio & Dj Shayko (ft. German Leguizamon).
Ed è proprio il 2020, l’anno ricco di musica per il duo che rilascia, ad oggi, “Move It” su Keep Records di Dino Brown, “I Miss” (#2 iTunes Electronic Chart Italy) su Claw Records di Joe Berte’, il remix del brano “On My Team” di Jon Thomas, Naxwell & LK pubblicato sull’etichetta tedesca Black Lemon Records.

Le ultime produzioni sono state supportate  e inserite nelle playlist Spotify ufficiali di artisti del calibro di Showtek, Brooks, Michael Calfan, Rudeejay, Djs From Mars, Gianluca Vacchi, Nicky Romero, mandate in ondada radio nazionali tra cui ONE DANCE, RADIO COMPANY, VIVA FM, STUDIO PIU’ e internazionali, riscuotendo un ottimo riscontro da parte del pubblico e finendo persino su diverse testate giornalistiche tra cui IL CENTRO.  
A Settembre 2020 il duo pubblica il singolo “Angles” su Reload Music/ Sony Music Italy e per l’occasione esce un’intervista esclusiva sulla nota rivista italiana “Danceland”.
Il 22 Ottobre esce un remix in collaborazione con l’artista italiano Andry J, mentre ora è il momento di cantare e muoversi sui social  a ritmo di “OMG” che promette  un lungo percorso.

Segui D’AMICO & VALAX
facebook.com/damicoandvalax
instagram.com/damicoandvalax

A tu per tu con Dino Brown – direttore di radio One Dance, dj/produttore e conduttore di successo

In settimana ho avuto il piacere di fare una chiacchierata con un grande professionista!
DINO BROWN, dj/producer, autore, conduttore, direttore di radio One Dance e ideatore del noto format “LA STORIA DELLA DANCE”, attualmente in onda anche su Radio PiterPan,

oltre che su One Dance insieme ad “All You Can Dance”.
Presente, passato e futuro di Dino Brown! Buona lettura.

Ciao Dino! E’ un piacere averti ospite sul mio blog.
Tornando un po’ indietro con gli anni, hai iniziato la tua carriera lavorando in diverse radio regionali e nazionali, oltre ad aver portato sin da subito la tua musica in molti club italiani e non solo. Ricordi ancora la tua prima puntata in radio? E la tua prima serata in un club?
Quanti anni avevi e che emozioni hai provato?

Ciao Andrea, il piacere è tutto mio! In Radio ho cominciato a diciannove anni. La mia primissima puntata è andata in onda su una piccola radio della provincia di Cuneo (Radio “Trs” di Savigliano).
Ero molto agitato ma avevo un’energia da vendere. Fare radio mi ha sempre fatto venire l’adrenalina, succede ancora oggi, Sempre. All’inizio non pensavo che diventasse il mio lavoro, facevo principalmente il dj ma, prima delle mie esperienze nei villaggi, non avevo mai pensato di fare la radio (nonostante l’ascoltassi quasi tutti i giorni). La prima serata in un club fu meravigliosa. Ero nel Privè del “Ballalinda” di Fossano la mia città natale. Arrivavo direttamente dalla mia cameretta dove passavo ore ed ore a mixare tutti i santi giorni. Mixare e selezionare i dischi per un pubblico è stato magnifico. Amo tantissimo stare in console e percepire l’energia delle persone. Dopo due mesi di Privè mi hanno spostato in sala grande. Le gambe la prima volta tremavano dalla paura, poi però è andato tutto bene!


Dj, produttore, conduttore, autore e non solo.
A settembre del 2019 diventi anche direttore di radio ONE DANCE e devo dire che hai portato un’ondata di freschezza e dinamicità. In che modo ti sei avvicinato a questa realtà?

A distanza di poco più di un anno, come prosegue questa avventura?
Tramite un amico in comune, è stato Claudio Rampazzo (station manager di One Dance) a contattarmi e a propormi quest’idea meravigliosa: creare una piattaforma radiofonica accessibile a tutti, indipendentemente dall’ Fm. Una situazione dove ancora è possibile creare, costruire, sperimentare. Il mio sogno! Piano piano stiamo creando una realtà sempre più forte.
L’avventura prosegue a gonfie vele nonostante la situazione del Covid metta a dura prova tutte le aziende.


Ricordi in quale occasione ha avuto origine l’idea del tuo format “LA STORIA DELLA DANCE”, attualmente in onda anche su Radio PiterPan, oltre che su One Dance insieme ad “All You Can Dance”? Immaginavi sarebbe diventato un punto di riferimento, un cult,  per gran parte del pubblico amante della musica dance, e soprattutto che sarebbero nate successivamente diverse compilation arrivate ai vertici della classifica italiana di vendita (Fi.Mi)?
L’idea de “La Storia della Dance” è nata da una costola di “Dualcore”, il programma che ho condotto per diversi anni sull’altra radio. Il passaggio da DualCore a “La Storia Della Dance” è avvenuto quando ho pensato di dare al programma un taglio più enciclopedico.
Mi rendevo conto che tante persone erano affascinate dalle storie che ci sono dietro i successi Dance e non solo. Non immaginavo che sarebbe diventato un cult radiofonico per molti ascoltatori anche perchè di programmi anni 90′ ce ne sono tanti, “La Storia Della Dance” va aldilà della musica. Racconto 35 anni di Dance alla mia maniera e questo ha funzionato.

Quanto è importante la radio in questo ultimo periodo in cui le persone oltre all’informazione, hanno bisogno di grande spensieratezza? Quali sono gli elementi che in qualità di direttore hai adottato per rendere tutto ciò possibile,  nonostante le varie difficoltà?
La radio è fondamentale soprattutto in periodo come questo in cui il pensiero è quasi perennemente offuscato  dall’incertezza . La Radio deve aiutare a far passare delle ore il più possibile spensierate ed allegre. Deve essere la colonna sonora della tua giornata che ti aiuti a pensare il meno possibile alle preoccupazioni e  a svagarti anche solo per qualche minuto.
Noi su One Dance cerchiamo di fare tutto ciò. Siamo tra le pochissime realtà che non hanno un Giornale Radio (tanto si sentono solo notizie quasi sempre pessime). Selezioniamo la migliore musica del momento alternata alle più grandi hit del passato e abbiamo dei contenitori musicali e d’intrattenimento  come “Ridance”, “All You Can Dance”, “This is Top”, “Memories” e tanti altri che catalizzano l’attenzione esclusivamente sullo show senza pensare ad altro.


Piccola curiosità. Dino Brown nella sua quotidianità che musica ascolta?
Dipende! Tantissima House, tanta Trance, ma anche Reggae, Hip Hop e Rock.. nella mia playlist c’è davvero tutto quello che mi fa star bene. Un esempio? Stamattina ho ascoltato “Waiting in Vain” di Bob Marley e subito mi sono sparato gli AC/DC nelle orecchie alternati ai Limp Bizkit.
Dipende dalla giornata!

Ci sono in serbo nuovi progetti per terminare il 2020, oppure sei già orientato al  nuovo anno?
In qualità di producer stai lavorando per lanciare nuova musica? Con chi ti piacerebbe collaborare?

Tra pochissimo uscirà il mio nuovo disco insieme al grandissimo Alex Nocera (mio caro amico e collega), Roy Batty e Paky Francavilla… è ancora Top Secret ma praticamente è già pronto!
Sto scrivendo un libro che spero di terminare entro Marzo 2021 e avrei un sacco piacere di fare una collaborazione con Mauro Picotto. Ho da pochissimo creato un nuovo format che si chiama
“The Dark Side” che mi sta dando tantissime soddisfazioni ed è seguitissimo.


Segui DINO BROWN
FACEBOOK
INSTAGRAM
YOUTUBE
YT Storia Della Dance

Joe Nevix torna con il nuovo singolo “Magic World” su NoFace Records

Joe Nevix, noto DJ/Producer Italiano  in seguito ad un periodo di ricerca e nuove ispirazioni, il 12 novembre  pubblica  il singolo “Magic World” su NoFace Records la label artist di Max Vangeli.

L’ artista rilancia il suo progetto musicale con un brano caratterizzato da un sound non indifferente e da un mix di sonorita’ Future, in cui spicca un immediatezza in fase di buildup e il Drop che mescola una bassline “Future groove” a dei lead EDM ben presenti, creando un Climax intenso che lascia poco spazio all’interpretazione.


Il Produttore, che in questi ultimi anni ha raccolto consensi ed Awards non solo in Italia, tra cui  i “West African Music Awards” nel 2019 e i “Dance Music Awards” nel 2018 nella categoria “Miglior Remix”, cerca di affermarsi nella sua terra natia con un progetto ricco di sorprese in serbo.

Segui JOE NEVIX
FACEBOOK
INSTAGRAM

Eugenio Colombo rilascia il nuovo singolo “Tribe” su Strakton Records

Eugenio Colombo, noto dj/producer italiano in continua evoluzione, ha rilasciato il 10 Novembre il suo nuovo brano “Tribe” su Strakton Records, disponibile su tutti i digital stores e Spotify.

“Tribe” trasporta l’ascoltatore in un vero e proprio party di cui avremmo davvero bisogno
in questi ultimi periodi complicati che stiamo vivendo.
Sonorità percussive, etniche, radicate in ritmi antichi, “Tribe” è una fusione di afro-house e presenta un mood progressive.
Canti tribali mescolati con un un ritmo ipnotico, in un solo termine: impressionante.

Segui Eugenio Colombo
INSTAGRAM
FACEBOOK
www.eugeniocolombo.it

Mr. Mara sul Monte Subasio con il suo dj set esclusivo per il nuovo format Eleutheromania

Mr. Mara, dj e produttore italiano, ha portato la sua musica a 1290 m di altitudine sul
Monte Subasio, montagna dell’Appennino umbro-marchigiano situata in Umbria, nella provincia di Perugia.  

Una location incredibile con un panorama mozzafiato,  accompagnata da un dj set esclusivo dell’artista, in collaborazione con ELEUTHEROMANIA, che inaugura così il format con il primo appuntamento che ha visto Mr. Mara come ospite.

ELEUTHEROMANIA é un format digitale ideato e sviluppato da Luca Bazzica, che produce esperienze speciali, in luoghi accuratamente selezionati, per far vivere emozioni uniche.

Riprese effettuate con Drone, Videocamera e GoPro

Segui MR. MARA
INSTAGRAM

Segui ELEUTHEROMANIA
INSTAGRAM
YOUTUBE

E’ uscita “Oops (Go Back To Your Ex)” di Paolo Pellegrino, N.F.I & Shanguy

Con l’ultimo singolo di Paolo Pellegrino “I Don’t Wanna Know”, il produttore e DJ italiano è stato in grado di raggiungere oltre 8 milioni di stream su tutti i DSP, supportato da alcune tra le playlist più popolari come “Swag!” di Spotify, “Partyhymnen” ,” Electrónica 2020 “o” Relaxed / Remixed ” Future Hits “di Apple Music.
È rimasto inoltre per oltre 10 settimane nella Top 200 Airplay Charts tedesca, raggiungendo ila 128^ posizione. Il suo desiderio è di esplorare nuovi generi e scoprire nuove tendenze, infatti Paolo è alla costante ricerca di produrre nuove sonorità.
Per il suo nuovo singolo dal titolo “Oops (Go Back To Your Ex)“, ha collaborato con N.F.I (“Don’t Talk To Me” con DJ Riton) e Shanguy (“Désolée Paris / Paname”).

Il nuovo brano nasce dall’arrangiamento di un riff di basso che Paolo Pellegrino ama molto.
Dopo aver sviluppato una traccia strumentale, l’ha inviata ai suoi amici e colleghi Shanguy per scriverne la topline e per aggiungere un tocco british, N.F.I si è unito alla squadra e ha completato la pista!

“Oops (Go Back To Your Ex)” parla della sensazione che abbiamo quando lasciamo un partner di cui non ci importa più. È la storia di una ragazza che, dopo l’ennesimo tradimento da parte del fidanzato, rompe con lui senza rimpianti. Infatti l’unica cosa che può dirgli è “oops”

Atteggiamento e sfrontatezza mescolati con una melodia orecchiabile su un suono EDM

Segui Paolo Pellegrino
Segui Shanguy
Segui N.F.I

BOTTEGHI: Evoluzione, ricerca e i suoi remix per Maluma e Benny Benassi – Intervista

Settimana scorsa ho avuto il grande piacere di intervistare BOTTEGHI, artista che apprezzo e che ha sempre mostrato una forte identità musicale e progettuale.
Ha rilasciato da poco i suoi due remix ufficiali per Maluma e Benny Benassi, e per l’occasione abbiamo scambiato quattro chiacchiere. Buona lettura!

Sei sulla scena da tantissimi anni e hai dimostrato di essere sempre sul pezzo.
Chi è BOTTEGHI nel 2020? Tre aggettivi per descrivere il tuo progetto?
BOTTEGHI
è un DJ e produttore in continua evoluzione e alla continua ricerca di idee, spunti e novità che costruiscano sempre di più l’identità che mi contraddistingue da sempre.
Ora più che mai le sonorità house e tech house caratterizzano i miei progetti discografici.
Tre aggettivi: ENERGIA, RICERCA ed INNOVAZIONE.


Di recente hai pubblicato su Sony Music Latin il tuo remix ufficiale in collaborazione con Rivaz, della hit “Què Chimba” di Maluma.
In che modo è nata  l’uscita di questo remix che ha totalizzato grandissimi numeri in sole ventiquattro ore?
Dai risultati ottenuti grazie all’attenzione generata dal bootleg di “Baila Conmigo” dello scorso anno che ha fatto il giro del mondo in quanto a supporti, solo per citarne alcuni Alok, Morten, Chemical Surf, Gregor Salto, Kryder e Fedde Le Grand. Siamo stati notati quindi dalla Sony Music Latin che ci ha commissionato prima il follow up “Siento” e poi il remix della hit estiva di Maluma, “Què Chimba”.

Come stai vivendo questo periodo difficile per tutti settori, a maggior ragione per quello dell’intrattenimento?
Concentrandomi su nuove idee, produzioni, remix, programmi radio, sperimentazione di nuovi strumenti per i miei futuri DJ SET e passando tanto tempo con mio figlio Lorenzo, nato guarda a caso proprio quest’anno: un dono dal cielo!


Dopo il remix per Maluma ne hai rilasciato un altro ufficiale per Benny Benassi.
Hai remixato il suo singolo “Until The End Of Summer” sempre in collaborazione con Rivaz. Che valore assume nella tua carriera questa tua produzione, per un grande della scena italiana e internazionale?
Un duetto a cui tengo particolarmente e che mi proiettano verso nuovi progetti basati sempre su sogni che diventano realtà. Due grandi risultati di carriera, remixare Maluma e Benny Benassi non è da tutti i giorni e sono proprio questi risultati che mi danno la forza di andare avanti e migliorarmi sempre di più.

Tornare a far ballare al momento è una meta abbastanza lontana purtroppo.
Dobbiamo aspettarci un’altra uscita prima della fine dell’anno, oppure sei già nel 2021?
Forse addirittura un paio, vi tengo aggiornatissimi sui miei social.

Scopri la selezione esclusiva di Botteghi x ONE TASTE Selecta x andre1blog


Segui BOTTEGHI
WWW.BOTTEGHIOFFICIAL.COM
INSTAGRAM
FACEBOOK
YOUTUBE

Tra Moombahton, Baile Funk e il nuovo “Favelados Ep” – Intervista al duo Smoothies

Anni fa, circa nel 2013, nel backstage di un party tra quelli che non dimenticherò mai,
ho conosciuto Antonio e Giulio, ovvero gli Smoothies.
Ho seguito l’evolversi del loro progetto e devo dire che hanno sempre sorpreso il pubblico tra svolte, grandi collaborazioni e importanti eventi.
Settimana scorsa abbiamo scambiato quattro chiacchiere in merito al loro nuovo Ep dal titolo “FAVELADOS EP” uscito il 25 Settembre.

Smoothies! Finalmente la vostra intervista!
Quali sono le sostanziali differenze, al di la della direzione musicale, tra il duo Smoothies del 2012 e quello del 2020?
La differenza sostanziale sta nella maturita’ nella scelte e decisioni da prendere.
C’e’ più cura nei dettagli, c’e’ una squadra ancora più grande, e per noi quello e’ sempre stato l’ingrediente segreto!


Siete sulla scena da parecchi anni e di soddisfazioni ne avete ricevute moltissime.
Le tre più rilevanti e che soprattutto in passato vi hanno maggiormente motivato?
Senza ombra di dubbio ricevere complimenti e collaborare con i nostri idoli.
Con la nostra musica siamo arrivati in posti del mondo in cui non siamo mai stati fisicamente, ma sapere che li c’e’ qualcuno che ascolta o suona la tua traccia e’ una bellissima soddisfazione.

 Moombahton, Reggaeton, Cumbia e Baile Funk sono i generi che attualmente vi contraddistinguono nella scena in Italia. Considerando che vi conosco da tanti anni e ho ascoltato vostri brani in loop con influenze Electro/EDM e Trap, come mai avete deciso di intraprendere successivamente questa direzione musicale?
Quando è scattata ufficialmente in voi questa scintilla?
Noi abbiamo sempre avuto due linee musicali che viaggiavano parallele. Quella “official” che magari ai tempi dell’”Edm” era per noi la dutch, e in parallelo viaggiavano i nostri remix che gia dal 2012 erano moombahton e con influenze latine. Crescendo ha preso il sopravvento su di noi appunto quella strada “secondaria”, anche grazie all’avvento di Major lazer. Un giorno ci siamo svegliati e abbiamo deciso: noi siamo MOOMBAHTON, e ovviamente tutti i vari generi che abbracciano il mondo latin (baile funk, dembow, cumbia, guaracha) !!!


Siete tra i primi ad aver portato il genere Baile Funk in Italia in periodi non sospetti, pubblicando varie produzioni  tra cui il singolo nel 2018 “DU PASSAO” feat. Entics e remix vari per avvicinare il pubblico. L’Italia non era pronta?
Addirittura il primo pezzo lo suonammo nel 2016 a Milano e la gente ci guardò con una faccia molto perplessa, della serie cosa e’ questa roba (era Ta Tranquilo Ta Favorável di Mc Bin Laden), fù amore a primo  ascolto. Infatti Antonio preso dall’entusiasmo ando’ a Rio De Janeiro a capire un pò di piu’ a riguardo. Da li la decisione di fare il singolo “Du Passao” con Entics, ad oggi ti possiamo confermare che probabilmente l’Italia non era pronta.

Dopo aver rilasciato diversi singoli su famigerate label, in seguito  ad importanti collaborazioni e brani inclusi anche su MAMACITA COMPILATION, venerdì 25 Settembre è uscito il vostro attesissimo “FAVELADOS” EP che include cinque singoli.
Come nasce questo mini – album? La scelta delle collaborazioni? 
Questo Ep nasce dall’esigenza di poter inserire la baile funk in maniera piu’ sostanziosa nei nostri dj set, in quanto le original brasiliani risultano ancora un pò difficili da digerire al pubblico italiano. Abbiamo cosi deciso di prendere 5 hit storiche, insieme a dei nostri amici, e rivisitarle in chiave Baile Funk sempre con quel tocco Smoothies che rende tutto un pò piu’ fluido.

Al momento  i party, i festival sono fermi e anche il mondo della notte è in seria difficoltà.
Oltre che con la musica, in che modo resterete sempre connessi con il vostro pubblico nel prossimo periodo senza eventi?
Siamo davveri tristi per questa situazione!! Noi Smoothies siamo animali da consolle, quindi stiamo risentendo tanto di questa situazione. Cercheremo di essere piu’ presenti possibili attraverso le release, ne abbiamo in programma davvero tante, stiamo producendo tutti i giorni dalla mattina alla sera per trovarci piu’ pronti che mai quando sara’ il momento. E a breve inizieremo una serie di dirette!


Progetti futuri? Siete già al lavoro per il 2021?
Si con la mente siamo gia alla prossima estate, sperando che vada tutto per il meglio!

Segui Smoothies
INSTAGRAM
FACEBOOK

Rossella Blinded presenta “Into Underwater”, evento a favore di WWF Italia e Worldrise Onlus

Martedì 29 Settembre dalle 18.00 alle 18.30, dalle “Dune di Pistis” nella selvaggia Costa Verde ad Arbus (OR), in collaborazione con numerosi media partner, patrocinato dal Comune di Arbus e supportato dalla Regione Sardegna (Assessorato Difesa Dell’Ambiente) e dalla Forestale, verrà trasmesso in streaming un live set esclusivo in favore di WWF Italia e Worldrise per la sensibilizzazione alla tutela e salvaguardia dell’ambiente marino e la sua biodiversità contro ogni forma di inquinamento.

Le donazioni andranno direttamente a WWF Italia e Worldrise Onlus tramite link senza passare per vie traverse e sarà possibile effettuare un’offerta quando si desidera, non solo durante l’evento streaming.
L’intento è unire musica a tematiche sociali ed ambientali a noi care, ampliando la sensibilizzazione ad un pubblico sempre più vasto e far in modo che le due organizzazioni continuino a ricevere aiuti per continuare la loro importante missione in questo momento molto critico.

Rossella Blinded si esibirà nel posto più caro a lei in cui è nata e cresciuta, da una località marina selvaggia e incontaminata, in cui verranno effettuate anche riprese con droni che riprenderanno la bellezza di tutta l’area e presenterà, inoltre, le sue nuove release e unreleased. Il djset, arricchito ora da una parte live con sintetizzatori e drumpad, sarà come sempre 100% bass e spazierà dalla trap alla dubstep, fino al trip-hop e all’elettronica. Inoltre, grazie alla fanbase internazionale dell’artista, avendo alle spalle tour all’estero dall’America all’Asia, tramite i suoi canali socials e grazie anche al supporto di media partner e sponsor, l’evento avrà anche una portata internazionale.

Il primo streaming djset “Into Solidarity” a favore di Banco Alimentare trasmesso a giugno dalle futuristiche Tre Montagne Urbane a Milano, ha totalizzato in totale più di 50.000 views tra i canali socials dell’artista come Facebook, Instagram e Youtube e raggiunto più di 150.000 persone anche grazie ai canali stessi di Banco Alimentare e i canali musicali che hanno ricondiviso e pubblicato il video, oltre a quelli dei club e festival che la supportano tramite cross posting.

Rossella, dopo aver condiviso il palco con leggende della bass music (e non solo) come Zeds Dead, Borgore, Netsky, Nero, Chromeo, Datsik, Flux Pavilion, Fatman Scoop solo per citarne alcuni, Rossella Blinded, dj e produttrice italiana, è diventata una forza da non sottovalutare nel panorama bass e EDM. Citata da Beatport come “una delle più importanti esponenti di bass music in Italia” Rossella ha alle spalle tour in USA, Europa e Asia e ha suonato in festival e club di fama mondiale tra cui Mysteryland (NL), Sunburn (IN), Coliseum Stadium (USA), Nameless Music Festival (IT), SOS (Top 100 Clubs Dj Mag 2018 – CH), G+ (CH), Kitty Su (Top 100 Clubs Dj Mag 2017- IN), First Club (CH), Vics (CH), LIV (IT), Eden Ibiza (SP), Magnolia (IT), Yost Theater (USA).

I suoi EP sono stati rilasciati e supportati da UKF, Spinnin Records, All Trap, DJ MAG, EDM.com, Dancing Astronaut, Djlist, Trap Style, Noiseporn, Hype Trap, Danceland, You Beat, Trap Town, solo per citarne alcuni. Rossella è anche stata scelta come brand ambassador e official dj da Sony Headphones, Adidas Originals, Nike, DLYNR, Sapopa e molti altri.

Ha condotto da Los Angeles per due stagioni il Radio show “Bass Coast” su Bass Island Radio, intervistando artisti come Flux Pavilion, Borgore, Stooki Sound solo per citarne alcuni, oltre ad essere stata dj ospite di M2O.

Dopo l’enorme e inaspettato successo dell’EP “Blind” uscito su All Trap Music e supportato in tutto il mondo e dopo la prima fase del Resilience World Tour, Rossella ha rilasciato il suo quarto EP “Resilience” che ha debuttato nella posizione #72 in Top 100 Beatport e che ha raggiunto quasi 50.000 plays su Spotify solo nelle prime settimane oltre al Remix EP “Speak Your Silence” recensito da Dj Mag USA 9.5/10.

Aspettatevi da lei tutto tranne ciò che ritenete convenzionale per una dj e producer italiana…

Segui Rossella Blinded
FACEBOOK
INSTAGRAM

L’artista italiano Michael C. approda sull’etichetta di Robin Schulz – Intervista

Conosco Michael C. da qualche anno e ho visto l’evolversi di diversi successi e oggi, con il suo ritorno da solista ha sorpreso tutti.
“Take Me Home” uscito su Mentalo Music, l’etichetta di Robin Schulz, è disponibile su tutti i digital stores e Youtube con il video ufficiale.
Per l’occasione abbiamo scambiato quattro chiacchiere! Buona lettura.

Musica, lifestyle e tanto altro.
Chi è Michael C. ? Tre aggettivi per descrivere il tuo nuovo progetto musicale?

Tre aggettivi mi chiedi?Faccio sempre fatica a parlare di me; Michael C. è un progetto molto personale, basato sui valori in cui credo: (onestà, determinazione, semplicità).

Un percorso ricco di musica, ricerca di nuove sonorità e collaborazioni.
Quanto ha inciso il tuo passato con il prodotto con cui hai deciso di tornare sulla scena?
Ho una frase che mi è rimasta in testa, non ricordo la fonte: “ La vita ha senso solo se vista all’indietro, ma va vissuta in avanti.” Le mie scelte del passato mi hanno portato dove sono ora, quindi non rimpiango nulla, è stato un percorso atto a scoprire chi sono realmente.
Ora l’obbiettivo è di riportare nella musica le mie emozioni e sensazioni più vere.

Quali sono gli artisti che ti influenzano maggiormente in questo ultimo periodo?
Con chi avresti il piacere di collaborare e perchè?
Nell’ultimo anno devo dare merito a Martin Garrix, ho ascoltato le sue ultime produzioni in maniera maniacale, ma poi in realtà nelle mie tracce cerco di ascoltare la mia voce interiore.
Non guardo generi musicali di tendenza o classifiche, produco ciò che in primis mi fa battere il cuore.
Attualmente, forse, mi piacerebbe dare un vocal indimenticabile alle mie tracce: One Republic o Tom Walker non mi dispiacerebbero. Troppo ambizioso, dici?

Dopo tanta attesa è finalmente  uscito il tuo nuovo e primo singolo che presenta Michael C. al grande pubblico italiano ed estero. “Take Me Home” rilasciato su Mentalo Music, label del grandissimo Robin Schulz, presenta sonorità  fresche e coinvolgenti. Complimenti! Com’è nato questo brano e qual è stata la tua reazione nel momento in cui hai avuto la conferma da Robin Schulz?
Innanzitutto grazie!! Apprezzo molto i tuoi complimenti.
Il brano è nato dopo un attenta analisi interiore, è stata in realtà l’esternazione dei miei sentimenti ed emozioni. Amo la natura, e la connessione che si crea con essa, per questo ho scelto Bali come meta per il video ufficiale. Nella mia testa avevo ben chiaro l’obbiettivo: Mood della canzone più posti da sogno avrebbero creato un viaggio mentale dentro ognuno di noi. L’intento iniziale era pubblicare da indipendente, con Robin Schulz è nato tutto da uno scambio casuale di messaggi su Instagram con un suo collaboratore.
Quando mi ha scritto: “ Hey Michael, Robin ama la tua traccia” ho iniziato a stropicciarmi gli occhi e pensare che fosse un fake. 😉
Invece NO! Era tutto vero, stavo realizzando un sogno.

Quanto pensi sia importante l’immagine e il modo in cui ti presenti al pubblico anche attraverso i social?
Non credo nella perfezione. Credo piuttosto che l’importante sia essere veri ed in linea con i propri ideali; e in base a questo creare contenuti inerenti al proprio essere, spontaneità e semplicità premiamo sempre!

Hai in programma altri singoli?
Al momento mi concentro sulla promo di “ TaKe Me Home”!!
Tempo qualche giorno e mi metterò al lavoro: ho già un’ispirazione.

Cosa ci si deve aspettare da Michael C.?
Non intrattenimento, ma musica per emozionare, per far breccia nel cuore delle persone.
Sapere che con la mia musica ho fatto del bene , a mio modo, alle persone, mi renderebbe estremamente felice.

SEGUI MICHAEL C.
INSTAGRAM

YOUTUBE
SPOTIFY