Intervista al dj/producer Sonny Denja

Chi è Sonny Denja? Quando  ti sei avvicinato all’ambiente musicale? In che modo sei riuscito a concretizzare il tuo progetto? Come mai la scelta di questo nome d’arte?

sonny-denja-wikimix-04.jpg

Ciao! 

Sono Sonny Denja, un ragazzo siciliano trapiantato a Milano.

La mia carriera nel mondo della musica inizia a 11 anni. Dopo aver studiato batteria, ho deciso di metter le mani sui giradischi, i Technics 1200. Ho iniziato a fare il dj per pura passione e divertimento e “suonavo” prevalentemente musica dance.  Il punto di svolta e la nasciata del progetto “Sonny Denja” è avvenuto nel 2006, anno in cui mi sono trasferito a Catania, dove ho sperimentato nuove sonorità. Mi sono avvicinato al mondo della breakbeat, della fidget e poi ho iniziato ad ascoltare le prime tracce di Diplo e dei Major Lazer.

Il nome Sonny Denja nasce per caso: SONNY è un nome ricorrente nei film di mafia italo-americani e in quel periodo ero in fissa con quel genere (Il Padrino, The Goodfellas, giusto per citarne alcuni) e DENJA è uno slang che viene molto usato nel mondo dell’hip hop e della cultura reggae.

DONER MUSIC è l’etichetta che costantemente supporta il tuo progetto musicale. In che modo sei giunto alle “porte” della DONER (etichetta del mitico Big Fish)? 

IMG_9477.jpg

Seguivo da tempo DONER MUSIC e Big Fish ed ero in contatto con alcuni artisti del roster. Max, che si occupa di management e booking, mi ha contattato per una traccia in free download per la loro Back Door (è online nel loro soundcloud! Andate e scaricatene tutti!!!). Max, dopo aver ascoltato un mio djset al Magnolia, mi ha fatto “un’offerta che non potevo rrrifiutare”, e dopo aver scambiato quattro chiacchiere anche con Fish, è iniziata la nostra collaborazione.

Durante la tua carriera artistica hai avuto l’opportunità di condividere la consolle con artisti internazionali come Steve Aoki, Crookers e molti altri. Queste sono soddisfazioni grandissime per chi come te segue questa passione, tramutata in un vero e proprio lavoro quotidiano. Racconta quali sono state le reazioni ed emozioni  che hai provato in queste magnifiche occasioni e soprattutto quali sono state le tue più grandi soddisfazioni  che ti hanno portato al proseguimento del tuo progetto. Hai progetti in serbo per questo nuovo anno? Cosa prevedi per il 2016? Con quale artista del panorama nazionale o  internazionale vorresti collaborare?  

10253851_683173185078996_859030111026966228_n.jpg

Il 2016 è iniziato alla grande! Ho già un po’ di tracce pronte che usciranno nei prossimi mesi. Vi consiglio di ascoltare attentamente tre tracce unreleased, presenti nel mixtape, delle quali vado molto fiero: la prima è Hands Up, con il featuring di Raphael, che uscirà su Doner Music. La seconda è Badman, con il featuring di Rayna, che uscirà sulla label di Tommie Sunshine, la Brooklyn Fire. La terza è Pgirl che verrà rilasciata dalla label italiana Guerilla Crew.

Lo scorso anno ho collaborato con Tommie Sunshine per un paio di tracce. Esperienza molto bella che spero si ripeterà! Tra gli artisti con cui mi piacerebbe collaborare nel 2016 c’è sicuramente Diplo, chiedo troppo?!?

Come definiresti dal punto di vista musicale, un tuo Dj Set? Quali sono le tracce che non devono mai mancare ? Cosa ci si deve aspettare ad una serata con ospite SONNY DENJA? 

Durante una serata, la cosa fondamentale che deve fare un dj è far ballare e divertire la gente. Questo è quello che cerco sempre di fare. Il mio set è molto vario, anche a livello di bpm: passo da pezzi moombahton a 100 bpm fino a pezzi a 140 bpm. Le sonorità che caratterizzano i miei set sono principalemente casse distorte, suoni percussivi e richiami al mondo rap e reggae. Proprio per questo mi piace chiamare la mia musica DENJADRUM!

Per quanto riguarda la parte di “produzione”, hai qualche artista su cui ti basi e che ti influenza maggiormente per produrre le tue tracce?

Nelle produzioni mi ispiro molto a Diplo e i Major Lazer. Seguo anche tutto ciò che viene fuori dalle produzioni di Skrillex. Un altro produttore che rappresenta un mio riferimento è sicuramente Switch.