Dagli esordi ai nuovi progetti – Intervista a Gustavo Voz Perdida

Ho intervistato Gustavo Voz Perdida, cantante Hip Hop/Reggaeton della scena italiana e non solo. Il suo primo esordio discografico avvenne nel 2017 insieme al duo Smoothies con il brano “Como fue” incluso in “Mamacita compilation Vol.2”, susseguito dall’uscita di altri singoli. Lo scorso Maggio ai Latin Music Awards di Milano ha ricevuto il premio come migliore artista Pop Latino 2018  e qualche giorno fa ho scambiato con lui quattro chiacchiere in merito al suo percorso artistico ricco di musica.

Buona lettura!

Ciao Gustavo Voz Perdida e benvenuto su andre1blog!
Inizio l’intervista chiedendoti quando hai avuto il tuo esordio nella scena italiana e da quel giorno, quali sono stati gli step principali che ti hanno portato ad essere l’artista che sei oggi.
Il mio primo vero e proprio approccio musicale effettivo fu con “VozPerdida Family”  nel 2007 (gruppo da cui prendo il nome) come figura Rap italiana con opening act a Brescia a vari artisti della  scena di Hip Hop Nazionale. 
In seguito, anni dopo come Dj/performer per Mr Rain, con cui ho avuto la possibilità di suonare sui più grandi stage d’Italia.
Il mio primo esordio discografico, invece, fu nel 2017 insieme agli “Smoothies” con il brano “Como fue” incluso in “Mamacita compilation Vol.2”. Da qui è iniziato il mio percorso concreto!

Reggaeton, Hip-Hop, Urban sono i generi che ti caratterizzano e ti faccio i miei complimenti! In che modo e quando ti sei avvicinato a questo universo musicale?
Bisogna andare indietro nel tempo, nel 1996 quando vivevo a Cali ed ero un bambino, in Colombia ascoltavo cassette di CuentosDeLaCripta, ShabbaRanks, elGeneral ed altri. All’epoca come prima influenza per le strade di Cali , oltre alla Salsa, si ascoltava questo genere di musica.. che oggi chiamiamo Reggaeton.
Arrivato in Italia a dieci anni, invece sono stato influenzato dalla cultura Hip Hop. 
Salsa, Reggaeton/dancehall e Hip Hop sono i tre generi musicali che mi hanno formato ad oggi.

Tra i diversi singoli che hai rilasciato, spiccano “Come No”, “Dulce” e  “Como Fuè”, realizzati con il duo italiano Smoothies. Com’è nata la vostra collaborazione?
La collaborazione con gli Smoothies è nata nel 2017 mentre mi trovavo a suonare ad un  “Holi dance festival”. Ci siamo conosciuti per puro caso, io e il team con cui collaboravo eravamo senza camerino e io avevo deciso che in un camerino ci saremmo entrati in qualche modo. Il primo camerino in cui entrai ricordo che fu quello di Madman e Dj Harsh, ma mi buttarono fuori, mentre nel secondo incontrai Antonio e Giulio, gli Smoothies. Fu subito feeling a prima vista!

“Rebota” (prod. Alessandro di Lorenzo e Dj Sheezah) e “Booty” (prod. Louren), sono altri due tuoi brani che hanno ricevuto un grande supporto e risultato.
Raccontaci l’origine di queste due release, molto energiche e coinvolgenti!
“Booty” è nata da un’ idea di Louren, sviluppata insieme al duo Smoothies e cantata da me. 
“Rebota”, invece, ha una storia particolare in quanto non doveva essere una canzone. Sarebbe dovuta diventare una sigla radio per il programma “getLow” di RadioShakeHit (Torino), ma era uscita talmente bene che abbiamo deciso di proporlo come un brano, sviluppandolo insieme ad A.DiLorenzo  e Dj Sheezah a Milano, rilasciandolo su Guerilla Crew Rec.

Quali sono state le tue più grandi soddisfazioni ad oggi?  Quali sono gli altri obbiettivi che hai intenzione di raggiungere?
Mi sento soddisfatto di essere stato in club e su grandi palchi come dj e come cantante. Ascoltare i miei brani su Radio 105 ed altre, è fantastico e gratificante.
Sono molto felice del riscontro da parte del pubblico e anche apprezzamenti da altri artisti del settore. Il sogno è di affermarmi nel mercato musicale e diventare un artista completo a 360 gradi, oltre ad arrivare ai big della scena musicale. 
Il mio obbiettivo è vivere di Musica e fare musica sempre più bella e coinvolgente.

Lo scorso Maggio a Milano, hai ricevuto il premio come migliore artista Pop Latino 2018 ai Latin Music Awards. Quali emozioni hai provato durante la proclamazione?
Sorpreso, Non me l’aspettavo. Ad Effetto “WOW”!
Con un immenso senso di gratitudine, rispetto ed accettazione artistica, ma sempre coi piedi per terra, cosciente che c’è ancora tanto lavoro da fare.

Con quali artisti avresti il piacere di collaborare?
Con i più grandi della scena Urban e Reggaeton. 
Come tutti, il sogno è di essere con i più grandi.
Per ora inarrivabile. Ma Fattibile! Volere è Potere.


Prossimi progetti in vista? Dove avremo il piacere di ascoltarti questa estate?

Naturalmente lavoro tutti i giorni, non mi fermo mai.
Ho tante canzoni in cantiere. 
Non c’è un calendario definito, ma l’importante è seguire gli aggiornamenti di  Guerilla Crew per sapere dove trovarmi.

Segui GUSTAVO VOZ PERDIDA
instagram.com/gustavo_vozperdida
facebook.com/GustavoVozPerdidaRealPage